Il muri sono pieni di opere di artisti senza volto, che da tempo immemore portavano avanti l’arte della poesia da strada senza che alle loro opere venga riconosciuto il giusto merito. Ma, quando l’ignoranza chiama, CM risponde.

Tutti i più grandi poeti della storia sono stati impressi in enormi volumi atti a celebrare le loro orme e trasposte negli anni per essere ricordate dai posteri. Oggi però vogliamo parlarvi di arte urbana, tramite i muri ricoperti di scritte amorose e non, che rappresentano l’equivalente materiale del tatuaggio sulla pelle umana.

L’amore, infatti, è un sentimento che va ben oltre la cultura personale e gli anni di studi, e può essere riprodotto a parole pur con congiuntivi, inseriti nelle frasi, meno azzeccati di un posto di blocco dei Carabinieri in un’area pedonale. Ma i muri non sono sempre sinonimo d’amore.

Da moltissimo tempo ospitano simboli di ogni genere, religiosi, politici, gesti poco sobri per far sentire in colpa la tua ex ragazza, dopo che scopristi di essere stato il suo settimo fidanzato contemporaneamente.

Loading...