Cosa succede quando si mescolano l’odio verso l’universo, le cattive maniere e la fame quella brutta? Nascono le ricette memorabili, create e concepite per infastidire i vostri ospiti a cena.

Il caldo inizia a farsi sentire, e ci stiamo avvicinando velocemente all’estate. Qual è la prima cosa che vi viene in mente pensando all’estate? Il mare, ovviamente. E a proposito di mare, oggi andremo a cucinare quelle cose che stanno dentro al mare. Ma non i pesci quelli normali con la coda, le pinne e tutte queste cose superficiali, ma i molluschi, ovvero quegli animali che si attaccano alle cose e sostanzialmente trascorrono la loro vita senza fare un cazzo di niente. L’altro ingrediente segreto è l’italianissima pasta, nella sua forma più lunga ed affusolata: gli spaghetti.

PASTA ALLO SCOGLIONATO – INGREDIENTI:

 

  • SPAGHETTI: 200g
  • COZZE E VONGOLE: 10g
  • GAMBERI: 10g
  • ANIMALI SIMILI AI GAMBERI: 5g
  • ALTRI ANIMALI SIMILI AI GAMBERI: 5g
  • VOGLIA DI FARE: 0g
  • OLIO: 3 Litri
  • SALE: 1 cucchiaio

Per preparare la nostra speciale ricetta, denominata “Pasta allo Scoglionato“, iniziate a prendere una pentola di grosse dimensioni. Il nome del piatto non è casuale, e va preparata quando avete la voglia di esistere simile a quella di parlare appena svegli. Versate almeno 3 litri di olio, aggiungete il sale, aggiungete gli spaghetti e rovesciate la restante porcheria di mare all’interno. Ora prendete la pentola e inserite tutto in frigorifero per 2 ore. Ecco un rapido schemino per farvi capire meglio:

1)

 

 

 

 

2)

3) 

 

 

 

 

 

 

 

Arrivati a questo punto, estraete la miscela e riscaldatela al forno per 25 minuti. Scoprirete se il piatto è riuscito dignitosamente se vedrete i gamberi lottare tra di loro utilizzando gli spaghetti come spade e le cozze come scudi. Il tutto in un gigantesco mar d’olio giallognolo. Se è tutto come da descrizione, potrete servirlo ai vostri ospiti in comode tazze da tè con delle mestolate infami che faranno schizzare olio bollente dappertutto. Il sapore del piatto non sarà importante. Quello che sarà importante, sarà non far ritornare mai più a cena i vostri ospiti. Potrete allora rilassarvi, godendovi la meritata solitudine.

 

GUARDA ANCHE -> Recensioni Oneste: la birra Tennent’s.

Loading...