Avendo già appurato che sulla Terra siamo pieni di ignoranza, abbiamo deciso di andarla a cercare nello spazio. Ci siamo tappati la Nasa e siamo partiti per un viaggio distante anni luce dalla sobrietà.

 

Lo spazio ha sempre affascinato qualunque uomo sia passato sul nostro pianeta dall’alba dei tempi. La sua smisurata grandezza riesce sempre a farci sentire incredibilmente piccoli e limitati se ci confrontiamo alla vastità di segreti che si celano sotto il suo oscuro aspetto. I progressi negli anni sono stati molti, alcuni misteri sono stati risolti, ed altri restano tutt’ora da scoprire. Tra le domande più quotate di sempre, ovviamente, troviamo: “Esistono altre forme di vita simili a noi nell’universo? E’ possibile trovare l’acqua su Marte?”. Per cercare di rispondere ad alcune delle tante domande abbiamo provato a lanciare satelliti e robot più brutti della fame in Gabon. Ma al momento ancora nessuno è riuscito a farsi la domanda corretta: “Esiste ignoranza al di fuori del nostro pianeta“?

Noi siamo convinti di sì, e siamo sicuri che potrebbero esserci alcuni extraterrestri così evoluti da riuscire ad essere addirittura più stupidi ed autodistruttivi di noi. L’unica cosa certa che possiamo dimostrare, è che la stupidità degli umani nei confronti dello spazio è ancora vastissima. Tra il dire e il fare c’è di mezzo l’ignorare, quindi abbiamo deciso di portarvi delle prove tangibili di quello che stiamo sostenendo. Abbiamo raccolto alcune testimonianze di poca sobrietà intergalattica al fine di mostravi un po’ di scienza come non l’avevate mai vista nemmeno nei libri di scuola.  Eccovele servite cercando di recuperare un cellulare a quello strano essere in giardino che dice di voler tornare a casa:

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA CLICCA ORA, ALTRIMENTI VERRAI LANCIATO SU URANO PER ANDARE ALLA RICERCA DI ALCOLICI SCONOSCIUTI): Ubriaco al volante: “Vengo dal 2048, viaggio nel tempo grazie all’alcol”.

Loading...