La memorabilità prima o poi travolge tutti, nessuno escluso. Questa volta è toccato a politici italiani e non, ed abbiamo raccolto alcune immagini riportando il Q.I. sotto alla soglia minima.

Tra i volti noti che compaiono in televisione, molto spesso troviamo quelli di politici, sia italiani che esteri. Quelli italiani si possono riconoscere facilmente: se accendete una TV su un canale a caso e capitate in una trasmissione dove uno parla sull’altro, alzando la voce, non rispettando il proprio turno e provando ad argomentare qualcosa di cui sa poco o nulla alternandola ad un insulto, allora vi siete imbattuti in uno scambio tra politici italiani. Ogni tanto appare anche qualche “opinionista”, che non abbiamo ancora ben capito che diavolo di lavoro sia e perché debba percepire uno stipendio.

Vogliamo che sia chiaro il concetto che per noi destra e sinistra rappresentano i lati che guardiamo prima di attraversare la strada, e che se potessimo andremmo a votare la pianta grassa che spunta spavalda e piena di se dal fondo del nostro giardino. Ritornando a noi, i personaggi politici esteri che compaiono più spesso ultimamente sono senza dubbio Donald Trump e Kim Jong-un, due simpatici soggetti che possiedono un grande bottone rosso per far detonare missili in giro per il mondo praticamente in ogni stanza della loro abitazione.

Cosa accomuna tutti quanti? Ovviamente la memorabilità, che ha bypassato qualunque confine per arrivare a portarvi dei commenti sotto le immagini di alcuni personaggi di tale classe che sono comparsi nel tempo in pagina. Eccoveli serviti uno sull’altro disordinatamente, per mantenere fede alla tradizione delle trasmissioni politiche italiane:

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA CLICCA ORA, ALTRIMENTI LA KASTAAAAAA SI PORTERA’ VIA TUTTI I TUOI RISPARMI DI UNA VITA CON UNA NUOVA LEGGE CONFEZIONATA AD-HOC): I visitatori che hanno incontrato i loro sosia nei quadri dei musei.

Loading...