La birra è probabilmente l’alcolico più consumato al mondo, grazie alla sua gradazione non eccessiva e alla bontà dei suoi ingredienti. Abbiamo raccolto alcune memorabilità che la caratterizzano, oltre a qualche cartellone di dubbio gusto di vari bar d’Italia.

Che mondo sarebbe senza birra? Probabilmente un mondo talmente intelligente e spoglio di significato che faremmo volentieri a meno di viverci. La birra non è solamente una bevanda dalla gradazione alcolica moderata, il cui colore spazia da un giallo canarino a varie sfumature rossastre e più cupe. La birra è una scusa per radunare una banda di persone che, come te, prometteranno di berne solamente una al bar, ritrovandosi il mattino successivo a controllare che tutti gli organi siano collocati nello stesso posto. Come quando giocavi all’allegro chirurgo da bambino.

Sempre più frequenti sono le feste in tutto il mondo che celebrano questo liquido miracoloso, evidentemente perché ormai i suoi principi benefici sono conosciuti in ogni dove. La birra c’è sempre, e ne esiste una per ogni occasione. A partire da quelle dissetanti con gradazione ridicola, fino a quelle alcolicamente più impegnative create appositamente per farti perdere il senso dell’orientamento e, perché no, dimenticare il nome di tua moglie. Che ogni tanto fa sempre bene per ripulire i pensieri. Anche noi abbiamo deciso di dedicare alla bevanda più famosa del mondo quattro parole e diverse memorabilità, raccolte recentemente in pagina. Una menzione in particolare va fatta anche ad alcuni bar italiani, che hanno saputo miscelare in maniera ottimale la voglia di birra e una spiccata fantasia, con messaggi su lavagne e cartelloni di tutto rispetto. Eccovele servite con un rutto in grado di disboscare l’intera Amazzonia:

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA CLICCA ORA, ALTRIMENTI D’ORA IN AVANTI POTRAI BERE SOLO LA TOURTEL ANALCOLICA O LA DREHER AL LIMONE): Testimonianze di alcolismo sfuggito di mano.

Loading...