Dragonball, signori. Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro. Il cartone memorabile per eccellenza, che ha saputo intrattenere intere generazioni e che non sembra sia intenzionato a fermarsi. Ma cosa accade quando il re dei cartoni incontra l’ignoranza del web? 

La risposta è abbastanza scontata: si genera una memorabilità esponenziale. Vogliamo proprio farvi sentire vecchi, svelandovi che esso è apparso per la prima volta in TV in Italia nel 1989. Tutt’ora è trasmesso su Italia 1 Dragonball Super, cominciato ad andare in onda il 23 dicembre 2016 e tutt’ora in corso.

Ripensando all’infanzia, Dragonball è stato un concentrato di emozioni su TV. Successivamente, sono cominciati a girare video su di esso con colonna sonora dei Linkin Park, e da allora l’ignoranza ha preso il sopravvento su tutto il resto. Nelle scuole, presto si formarono enormi faide per stabilire le gerarchie interne in base a chi possedesse il video più spettacolare del momento. Ricordiamo ancora le cruente sfide che duravano più dell’intera trilogia del Signore degli Anelli, ma comunque cariche di entusiasmo come solo poche altre. Perché, se siamo onesti, dobbiamo ammettere che è forse l’unico cartone animato ad essere invecchiato benissimo e che avrebbe tutte le potenzialità per essere riprodotto all’infinito. Per celebrarlo nel modo più degno possibile, abbiamo scongelato dal Freezer alcune memorabilità comparse da varie immagini tutte a tema DB. Eccovele lanciate come un’onda energetica:

1) Una delle puntate storicamente più brutte in assoluto

 

2) Salire di grado in maniere del tutto inaspettate

3) Sferrare potenti attacchi con fonti energetiche alternative

4) Tecniche di marketing di alto livello 

5) Curiosità che era meglio non conoscere

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA TELETRASPORTATI DENTRO IMMEDIATAMENTE, CHE ABBIAMO L’ONDA ENERGETICA FACILE): Pugni e risse, quando l’uomo sfida la memorabilità.

BONUS:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA TELETRASPORTATI DENTRO IMMEDIATAMENTE, CHE ABBIAMO L’ONDA ENERGETICA FACILE): Pugni e risse, quando l’uomo sfida la memorabilità.

 

Loading...