logoMilioni di persone a seguire le sue gesta, sponsorizzazioni esclusive con i più grandi brand d’abbigliamento, ma anche problemi di segnalazioni da quell’infame di Giuda: in un momento di particolare smarrimento di sobrietà, ci siamo chiesti come sarebbe stata la vita social di Gesù Cristo se, ai suoi tempi, i social fossero esistiti. 

E’ difficile immaginare oggi, nell’epoca dello smartphone imprescindibilmente sempre in mano e della presenza sempre più influente nelle nostre vite dei social network, un personaggio pubblico che non ne faccia uso. E’ ancora più difficile, se vogliamo,  scovare qualche “vip” che non sia attratto dalla comodità del far propagare le proprie idee o le proprie gesta con un semplice “pubblica post” o che non sia, nel caso si tratti di qualcuno seguito da milioni di persone, sponsorizzato da qualche brand che lo ricopra d’oro-incenso e mirra in cambio di product placement del suddetto.

4
Per questo, ma anche perché evidentemente la digestione della peperonata ingerita ieri si è rivelata molto più difficoltosa del previsto, ci siamo chiesti ed abbiamo di conseguenza provato a rispondere ad una domanda che ci sembrava, quantomeno, curiosa: come sarebbe stata la vita “social” di un personaggio a dir poco influente come Gesù Cristo se, ai suoi tempi, Facebook fosse già esistito?
Iniziamo col dire che tutto sarebbe già iniziato sicuramente con perplessità più che giustificate da parte di “papà” Giuseppe, il quale se avesse avuto accesso a Facebook, avrebbe quasi certamente postato qualcosa di simile sul suo profilo:

Come detto poc’anzi e come è possibile notare anche dall’immagine qui sopra e da quella successiva, il mago di Betlemme sarebbe sicuramente stato seguito da milioni di fan, per questo avrebbe senz’altro fatto gola ai più grandi brand d’abbigliamento, i quali avrebbero certamente fatto pubblicare a Nazareno dei post per pubblicizzare il proprio prodotto, ci siamo immaginati una cosa simile:

1Non finisce qui, ovviamente. Senza Dubbio a Gesù sarebbe piaciuto anche far uso di altre applicazioni, magari durante una delle sue celeberrime attraversate sulle acque, per questo siamo abbastanza sicuri che avrebbe postato nel suo profilo Facebook una cosa simile a questa, di tanto in tanto:

6Oltre a questo, ci sarebbe sicuramente stato spazio anche per foto che ritraessero Nazareno durante la vita di tutti i giorni, magari in compagnia dei suoi amici (beh, non proprio tutti suoi amici). Ecco come ci siamo immaginati, ad esempio, il report di una giornata passata in piscina con gli apostoli

2
Ma veniamo ai lati negativi: siccome gli occhi del mondo sarebbero stati puntati su di lui molto più di quanto non fossero, siamo abbastanza sicuri che anche i giornali di gossip non lo avrebbero risparmiato, magari pinzandolo durante un tentativo di magheggio all’Apple store di Betlemme, intento a moltiplicare il nuovo IPhone per tenersene uno per se:

5
Ecco, quindi, che si conclude questo breve ma intenso viaggio-inchiesta in cui, speriamo, vi siate divertiti a scoprire i risultati della nostra poca sobrietà. Scriveteci nei commenti eventuali vostre supposizioni, anche su altri personaggi storici, e noi vedremo di esaudire le vostre richieste!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA VACCI PRIMA CHE ESCANO LE LAMATE): Domande di un certo livello (d’istruzione) 

Loading...