Non è assolutamente un caso che la parola “memorabilità” sia femminile. Questa è infatti una delle qualità insite nell’indole di queste dolci creature, che spesso emerge con tanta violenza che bisogna ripararsi all’interno di un bunker anti-atomico.

Come faremmo senza le donne? Come dite? Riusciremmo a parcheggiare decentemente senza fare ottantasei manovre? Donne, non stateli a sentire. Siete quasi sempre meravigliose. Tranne quando avete il ciclo, in quel caso ricordate vagamente un protagonista di Dragon Ball quando arriva il fatidico momento di diventare Super Sayan: vi si scompigliano i capelli e distruggete qualunque cosa vi capiti a tiro.

Bellezza e mistero sono le due qualità con le quali è più facile riuscire a descrivervi. I cambiamenti di idea continui e l’eterna indecisione fungono solo da contorno di questo pacchetto che, ormai consapevolmente, scegliamo ogni giorno. Purtroppo non è possibile rintracciare attualmente, sul mercato, un dizionario reale in grado di riuscire a rendere comprensibile le mezze frasi con cui tentate di comunicare. E spesso l’intuito non basta.

Se foste talmente sfortunati da imbattervi in una discussione con loro, lanciatevi da un ponte appena ne avrete l’occasione. Esse, infatti, utilizzano raffinate tecniche di psicologia inconscia per la quale non sarete in grado di uscirne fuori, e tanto più vi ostinerete a lottare per cercare di avere ragione, tanto più ampi saranno i danni celebrali con cui ne uscirete. Le parole sono state sufficienti, per questo come consuetudine abbiamo raccolto delle immagini che spiegano molto dettagliatamente il disagio che sono costretti a vivere molti uomini ogni giorno. Consapevoli, comunque, che la vita sarebbe estremamente noiosa, senza di voi. Eccovele lanciate, poi no, poi sì, poi no, e ancora sì, e poi “tu non mi capisci:

Ecco, se sei una donna e, giunta a questo punto, ti dovessi sentire irritata, ti preghiamo di non farlo. D’altronde, ce lo avete insegnato voi, “non sei tu, sono io”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA TI CONSIGLIAMO DI CLICCARE, SE NON VUOI RITROVARTI A PARLARE CON LA NOSTRA SEGRETARIA COL CICLO): [CM VIDEO] “Il nome più difficile da pronunciare in Africa”.

BONUS: 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA TI CONSIGLIAMO DI CLICCARE, SE NON VUOI RITROVARTI A PARLARE CON LA NOSTRA SEGRETARIA COL CICLO): [CM VIDEO] “Il nome più difficile da pronunciare in Africa”.

Loading...