Gli autovelox sono un grosso problema per gli automobilisti, e non sempre sono davvero utili per garantire la sicurezza sulle strade. Per questo vi abbiamo chiesto di dare un titolo a questa foto, in modo da vendicarvi di tutti i torti subiti.

Le strade sono pericolose, su questo c’è poco da discutere. Anche se tutte le vetture presenti sulla strada rispettassero i limiti e i conducenti avessero sempre buon senso, potrebbero comunque verificarsi spiacevole situazioni. In Occidente, in ogni caso, sono stati presi nel tempo dei provvedimenti che aiutano a rendere le strade più sicure, anche se non esiste un sistema efficace al 100%. Tra questi, sicuramente uno su tutti è il più contestato: il sistema degli autovelox, macchinari piazzati ai lati della strada che rilevano se la velocità è troppo elevata e, nel caso, registrano una multa che verrà recapitata successivamente a casa. Quanto è utile un sistema del genere e quante problematiche può generare?

E niente, se abbiamo usato un’introduzione morbida, non possiamo proseguire allo stesso modo. Gli autovelox sono decisamente quello che in indonesiano antico viene definito “un dito dritto nel culo“. Sono piazzati nei luoghi più nascosti e altro non sono che l’ennesimo sistema subdolo da parte dello stato per sottrarre denaro ai cittadini e rimpolpare le sue casse. Inoltre, se sono piazzati nelle zone vicine al proprio paese, si possono prontamente imparare le loro posizioni e rallentare all’occorrenza, rendendo vano il fine di garantire maggior sicurezza sulle strade. Oltre al fatto che ormai c’è ne sono talmente tanti tipi diversi in giro che non si riesce più a comprendere nulla. Per scaricare una dose aggiuntiva d’odio verso questi macchinari demoniaci, un genio anonimo ha deciso di risolvere così la questione (vedi foto in alto). Ovviamente, non vi siete risparmiati con i commenti. Eccoveli serviti verbalizzando tutto:

 

GUARDA ANCHE: Auto memorabili, la concessionaria degli orrori.

Loading...