59b6a9e6-0f6c-4124-9e49-869958853668Ci sentiamo in dovere di avvisarvi: se vi apprestate a leggere questo articolo nelle vicinanze di una nonna, vi consigliamo caldamente di allontanarvi da essa, dato che non potrebbe probabilmente concepire le immagini che sono contenute qui dentro. In caso contrario, se doveste vederla partire verso la Germania o gli Stati Uniti in assetto da guerra (grembiule reduce da almeno 1500 pranzi della domenica e mattarello chiodato in mogano), non dite che non ve l’avevamo detto.

Ci sono davvero poche cose che possono far salire il cristomisto ad un italiano, al punto da riuscire in quel difficilissimo e quanto mai raro compito di farlo unire, insieme ad altri connazionali, per condannare un gesto ed esaltare i valori della propria nazione in una difesa a spada tratta in totale e indistinta coesione; proprio noi italiani che, come diceva qualcuno, siamo generalmente capaci di dividerci in tre fazioni su qualsiasi cosa, anche se esse potrebbero essere due al massimo.

13876641_1772554019685983_4104175138895521685_n
Per la precisione, le suddette cose sono generalmente due: sapere che i titolari della nazionale che giocherà una partita dei mondiali/europei non sono esattamente quelli si pensava avrebbero dovuto giocare (soprattutto se la partita in questione viene giocata contro rivali storici come Spagna o Germania) è una. Ma, soprattutto, nulla fomenta gli animi ed unisce indistintamente uomo, donna e bambino italico come la visione dello stupro della cucina nostrana da parte degli stranieri. E vorremmo anche vedere.

3Nel corso del tempo, abbiamo spesso raccolto e raccontato l’indignazione da parte degli utenti nei confronti dei maltrattamenti che, sistematicamente, le nostre pietanze subiscono non appena si varcano i confini italiani. Chiunque abbia vissuto o anche solo soggiornato per qualche tempo all’estero, infatti, è solito tornare in patria raccontando con la stessa paura e sgomento di chi ha assistito ad un triplice omicidio/stupro/tortura di orrori culinari più disparati.
2

Dal più classico degli spaghetti conditi con il ketchup, passando per i tramezzini di lasagne, per arrivare alla carbonara cucinata “tutta insieme”, è sempre affascinante e contemporaneamente disgustoso apprendere come, apparentemente, all’estero sia pratica comune cercare di mischiare o reinventare ricette nostrane, avendo come risultato finale qualcosa che, da noi, viene visto senza indugi come un crimine alla nostra patria, oltre che ad una vera e propria offesa, quasi personale.

4E’ difficile reggere alla vista di queste immagini, lo capiamo bene. Tuttavia, dobbiamo come sempre cercare di trarre fuori il meglio anche dalle cose peggiori, per questo ci consoliamo sapendo che, quanto meno, spesso da esse sono scaturiti commenti pregni di memorabilità assoluta, che di seguito vi elencheremo:

1: La pizza con la pasta sopra.
E’ stato scientificamente dimostrato come, alla vista di questa immagine, il colesterolo inizi una gara di velocità con l’indignazione. In ogni caso, stare a fissare questa immagine porta nel 91% dei casi alla morte, sia essa per infarto o per l’essersi fatti esplodere con una carica di minestrone scaldato in una pentola a pressione in un’ambasciata tedesca/francese/statunitense, al grido di “Nonnah Akbar“.
13178735_1739533989654653_2631312377879390380_n

immagine3129
2: I tramezzini di lasagna 
Anche in questo caso, la stragrande maggioranza della popolazione italiana non saprebbe reggere alla vista di cotanto scempio. Questi sono confezionati a Leicester, la stessa città inglese patria del miracolo sportivo che tanto si è decantato, ed esportati in tutta l’Inghilterra. Provate a dirlo ancora adesso che lo sapete, “Go Foxes”.
13151942_1737167103224675_264389639589834700_n

3) La “salsa carbonara”:
ovvero come all’estero siano riusciti a compiere lo stupro degli stupri, mettendo in vendita un sugo pronto contenente principalmente panna da cucina, che dovrebbe ricalcare la nostra celeberrima carbonara. E nulla, fa già venir voglia di dichiarare guerra così.

7
4) Il “pollo” vegano. Perché comunque ok incolpare gli altri, ma sappiamo farci benissimo del male anche da soli, volendo.

13102607_1733343576940361_1145619872795846923_nQuindi, la prossima volta che un amico tornerà da un soggiorno all’estero, abbiate la premura di accoglierlo come si accoglierebbe un reduce di guerra al ritorno da mesi di combattimenti: adesso anche tu sai che cosa ha passato. Non di verdure.

Vi lasciamo con una selezione delle più memorabili reazioni che ha scatenato, il precedenza, la lettura di questo articolo:

5POTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA VACCI, PRIMA CHE TI RAPIAMO MINACCIANDO DI FARTI INGERIRE A FORZA UN TRAMEZZINO ALLA LASAGNA): L’ improvvisa isteria collettiva per l’olio di palma. 

BONUS

35037_1711100389164680_6513147446800233153_nPOTREBBE INTERESSARTI ANCHE (AKA VACCI, PRIMA CHE TI RAPIAMO MINACCIANDO DI FARTI INGERIRE A FORZA UN TRAMEZZINO ALLA LASAGNA): L’ improvvisa isteria collettiva per l’olio di palma. 

Pubblica il tuo commento memorabile